• seobuselli

Restaurare una Casa di Campagna: come Trasformare un Rudere in un Immobile di Valore


restaurare casa di campagna in Toscana con Biemme Restauri

La ristrutturazione delle case di campagna è un sogno che accomuna sempre più privati e investitori. Restaurare un vecchio casale in stato di abbandono è possibile e Biemme Restauri può aiutarti a realizzare questo progetto fornendoti tutte le soluzioni e i consigli adatti alle tue esigenze.

La ristrutturazione di una casa colonica in Toscana o il restauro di un immobile allo stato di rudere può rappresentare numerosi vantaggi oltre ad essere un investimento di successo. Infatti queste affascinanti costruzioni spesso risalgono agli inizi del secolo scorso e presentano un valore storico di grande importanza.

Inoltre sono sempre in aumento le persone che tendono ad allontanarsi dal caos urbano per trovare un po’ di tranquillità e di aria pulita tra i prati verdi della campagna toscana. Per questo motivo, i ruderi sono sempre più rivalutati sul mercato immobiliare per essere acquistati e ristrutturati.

Per gestire correttamente questo tipo di intervento occorre affidarsi a specialisti del restauro e in questo Biemme Restauri è altamente preparata, come confermano i suoi tanti anni di esperienza e attività, dalle costruzioni da zero agli interventi di ripristino.

INDICE ARTICOLO

Come ristrutturare un casale di campagna

Idee per ristrutturare una casa di campagna

Come ottenere un casale ristrutturato e moderno Come si riconoscono le case di campagna restaurate Progetto di ristrutturazione di un casale Casali ristrutturati: prima e dopo Come appaiono gli interni dei casali ristrutturati

Quanto costa ristrutturare una casa di campagna?

Come Ristrutturare un Casale di Campagna: da dove iniziare

La ristrutturazione di un rudere o di un casale di campagna prevede in genere un recupero integrale o parziale degli elementi già presenti, come le murature perimetrali, pavimenti, solai interpiano, travi in legno e tetti di copertura.

Esistono poi vari tipi di interventi da mettere in atto per rendere più sicuro e confortevole il complesso, come il consolidamento della struttura, la ristrutturazione antisismica o il cambio di destinazione d’uso. Quest’ultimo intervento avviene ad esempio con vecchi fienili, stalle oppure nel caso di depositi agricoli che vengono trasformati in abitazioni moderne.

Tra i vari metodi operativi si sceglie sempre il meno invasivo per l'edificio, compatibilmente con le esigenze di sicurezza, fattibilità tecniche e finanziarie, mantenendo sempre un margine di reversibilità. Ciò significa che, qualora ci fosse il bisogno in futuro, sia possibile modificare, smontare o rimuovere gli elementi.

Idee per Ristrutturare una Casa di Campagna: punti di forza e come valorizzarla


Prima di procedere a ristrutturare una casa di campagna è bene ricordare ancora una volta quanto sia importante affidarsi alle opinioni di un architetto esperto che possa, in base alle esigenze, consigliare la giusta via per ottenere il miglior risultato possibile.



Partendo dagli esterni, il giardino non può mancare in una casa di campagna; che si tratti di un ampio cortile o di piccoli angoli di verde ai lati, i giardini sono luoghi destinati al piacere del riposo e al contempo valorizzano l’estetica di una casa, specie se impostati secondo un design studiato.


Lo spazio all’aperto è spesso costituito da un ampio portico dove poter pranzare all’aperto e rilassarsi godendosi gli ultimi raggi di sole. Il legno, la pietra e il vetro sono i materiali che meglio si addicono al contesto rurale, creando una piacevole alternanza tra lo stile rustico e quello moderno.


Spostandosi all’interno, la cucina è il cuore di una casa di campagna e merita di essere esaltata da abbondanti fasci di luce solare introdotti da ampie vetrate o finestroni, in modo anche di godere del bel verde panorama della campagna. Inoltre si possono realizzare dei tradizionali piani di lavoro in pietra e allo stesso tempo inserire degli elettrodomestici di ultima generazione.


Anche il camino è un elemento d’arredo che non può assolutamente mancare; che sia utilizzato o meno, sarà un’ottima presenza se piazzato in cucina, in salotto e magari anche nella stanza da letto.


Per quanto riguarda le pareti, per conferire fascino e naturalità agli ambienti comuni e non, è preferibile lasciare i mattoni a vista, ancor meglio se originali.


Anche valorizzare nicchie e rientranze è un buon modo per garantire unicità agli ambienti, trasformandole in librerie o incastonando mensole. Anche gli archi sono molto tipici nelle case di campagna e possono indicare il passaggio da un’ala a un’altra della dimora.

Come ottenere un Casale Rstrutturato e Moderno: stile, colori e arredamento

Reinterpretare una casa di campagna con uno stile e arredamento moderno è possibile trovando il giusto compromesso tra passato e presente. Un grande ruolo lo svolgono gli elementi portanti della casa come le murature in mattoni, gli archi in pietra e i soffitti con travi a vista.

Tra i suggerimenti per l’arredo, vengono spesso proposti oggetti e mobili di recupero, originari della casa o acquistati in qualche mercatino di antiquariato. Il materiale da preferire è il legno, che si presenta resistente, accogliente e pratico. Gli altri materiali che si sposano meglio sono la pietra, il ferro battuto e il cotto. Meglio mantenersi sempre sull’essenziale, caratteristica chiave dello stile moderno. Gli elementi tradizionali come comò, macchine da cucire, antichi armadi in ciliegio oppure stufe in ghisa d’epoca con ceste di vimini accostati ad altri mobili più moderni creano un buon contrasto.

Per il lastricato esterno utilizzare un pavimento in cotto per esterni è la soluzione ideale se si vuole una pavimentazione in armonia con il contesto rurale, resistente e carrabile.

Tra i colori suggeriti ci sono il bianco panna o il grigio tenue. Sono apprezzati oggetti di design e opere d’arte dal colore acceso e illuminate da lampade contemporanee.

Per restare in tema del paesaggio rurale, quadri raffiguranti scene contadine, natura e animali al pascolo accentuano il contesto bucolico e permettono di immedesimarsi perfettamente nella vita di campagna.

Come si Riconoscono le Case di Campagna Restaurate?

In genere, gli interventi di restauro nelle case di campagna sono reversibili e poco invasivi. L’approccio è voluto per non alterare la struttura e la conformazione originale del casale, che merita di essere valorizzato sia per la sua storia che per il modo in cui è stato costruito.

Infatti con un intervento di restauro moderno gli elementi aggiunti devono risultare facilmente distinguibili da quelli originali, e la riconoscibilità dev'essere discreta per evitare contrasti troppo netti ed evidenti che potrebbero compromettere l'armonia estetica della costruzione stessa.

Anche la pavimentazione interna, realizzata in pietra, ceramica o in cotto, come detta la tradizione, può evidenziare la presenza di una costruzione storica; così come gli ampi soffitti, le travi in legno massiccio e l’ampia metratura sono tipiche delle case di campagna di una volta.

Progetto di Ristrutturazione di un Casale

Trattandosi di una ristrutturazione di un edificio tipico come un casolare, il progetto di restauro deve tenere conto della conservazione e della valorizzazione degli elementi tradizionali, pur inserendone degli altri contemporanei. Anche nel caso di una ricostruzione è possibile richiamare la tradizione con un sapiente uso dei materiali più azzeccati.

Il progetto di ristrutturazione di un casale prevede inoltre dei vincoli strutturali e normativi. Infatti è necessario ottenere degli appositi permessi. Invece nel caso di una costruzione da zero il lotto deve essere edificabile, si devono conoscere i limiti di volumi e superfici costruibili ed eventuali vincoli paesaggistici.


Casali Ristrutturati: Prima e Dopo

Biemme Restauri è una garanzia nel mondo dell’edilizia, come confermano i nostri lavori di grande successo su tutto il territorio. Le tante occasioni di ristrutturazione di casali e ruderi delle campagne toscane hanno messo alla prova la nostra capacità di realizzare piccoli gioielli di edilizia soddisfando ampiamente le aspettative dei nostri clienti.

Grazie alla collaborazione con maestri artigiani selezionati e altamente qualificati, realizzare la casa dei propri sogni è possibile, senza scendere a compromessi. Ecco alcuni esempi di case di campagna ristrutturate da Biemme Restauri.

Come appaiono gli Interni dei Casali Ristrutturati

Le finiture interne vanno sempre a seguire il materiale grezzo preesistente del vecchio casale che, anziché essere demolito viene valorizzato mettendolo bene in mostra e riadattando il resto dell’arredamento in sua funzione. Ad esempio un pavimento in pianelle di cotto autentico dona personalità e calore ad una casa di campagna e può essere accentuato da un piano di lavoro, mensole e camini dello stesso materiale.

L’effetto legno o pietra, deve essere saggiamente dosato per non oscurare il vero legno e la vera pietra già presenti nei materiali di recupero. Per le rifiniture sono gli artigiani a valorizzare i punti di forza, utilizzando spesso materiali preesistenti per realizzare opere originali e personalizzate da posizionare ovunque si voglia. Specchi, tappeti, oggetti e mobili d’epoca, contribuiscono a creare la giusta atmosfera incantevole, tipica delle case di campagna restaurate.

Quanto Costa Ristrutturare una Casa di Campagna?

I costi di ristrutturazione di una casa di campagna sono variabili a seconda del tipo di intervento da effettuare e a quanto tempo sia necessario per riassestare l’immobile. In questo Biemme Restauri è totalmente disponibile ad assistere finanziariamente il cliente, proponendo soluzioni su misura per realizzare ambizioni di ogni genere.

Partendo da preventivo e sopralluogo interamente gratuiti, i costi di ristrutturazione partono da un minimo di 1000 euro per metro quadrato fino ad un massimo di 2000 euro. Incluso nel prezzo complessivo ci sono la costante assistenza di professionisti qualificati, manodopera ed eventuali gestioni di pratiche necessarie ad effettuare specifici interventi, come:

  • CIL,

  • certificazioni di inizio lavori,

  • dia e scia,

  • permessi di costruzione,

  • occupazioni suolo pubblico,

  • altre pratiche edilizie.

Quanto Costa Mettere in Sicurezza un Rudere?

Biemme Restauri, oltre ad occuparsi di costruzioni, si impegna nella messa in sicurezza dei progetti presi in carico, per garantire al cliente un soggiorno dentro la casa dei suoi sogni, sicuro e sereno da ogni possibile rischio e preoccupazione.

Esistono interventi che interessano singoli elementi strutturali, senza ridurre le condizioni di sicurezza preesistenti, noti come Interventi di Messa in sicurezza, descritti nel testo delle Norme Tecniche delle Costruzioni 2018 al Capitolo 8 paragrafo 4.1. Questi riguardano le azioni volte a salvaguardare l’integrità di un fabbricato esistente per evitare crolli o ulteriori danneggiamenti che, alla lunga, potrebbero compromettere l’incolumità di chi vi abita. I prezzi al metro quadro possono variare da € 1000 a € 1500, anche in caso di intervento completo.

Che si tratti di una casa nuova o del recupero di un vecchio casolare Biemme Restauri è la scelta migliore per compiere un curato e preciso restauro di una casa di campagna. Il nostro obiettivo è trasformare i sogni dei nostri clienti in sostanziali realtà e per farlo ci avvaliamo del massimo della qualità e della professionalità nel campo dell’edilizia e delle ristrutturazioni, anche per quelle imprese che sembrano impossibili.

DOMANDE FREQUENTI


Quanto costa ristrutturare un casale di campagna?

Ristrutturare un casale di campagna ha un costo che varia dalla tipologia di interventi necessari. Di massima i costi di ristrutturazione partono da un minimo di 1000 euro per metro quadrato fino ad un massimo di 2000 euro.

Quanto costa mettere in sicurezza un rudere?

Quando conviene demolire e ricostruire?


Vuoi Restaurare una Casa di Campagna in Toscana?


Contattaci Senza Impegno per un Preventivo Gratuito.




38 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti