• seobuselli

Posa Carta da Parati a Firenze: la Guida per Non Sbagliare


posa carta da parati a Firenze con gli esperti Biemme Restauri

La carta da parati è una soluzione sempre più utilizzata all'interno di appartamenti in città, case di campagna o residenze storiche, in quanto dona un fascino davvero unico alle pareti.

Non tutti conoscono le tecniche e le caratteristiche di questa tipologia di prodotto così particolare e una cattiva informazione a riguardo può indurre spesso ad una scelta sbagliata.


Noi di Biemme Restauri ci occupiamo di Restauro Edile in Toscana a 360° e siamo esperti nella posa di carta da parati a Firenze e in tutta la regione. In questo articolo analizzeremo diversi aspetti della carta da parati, dalle modalità di posa in opera al costo delle diverse tipologie presenti in commercio.

INDICE ARTICOLO

Come avviene la posa in opera carta da parati Chi effettua il servizio posa carta da parati? Come deve essere il muro per la carta da parati? Quanto ci mette la carta da parati ad asciugare? Costo posa carta da parati Posa carta da parati Firenze

Come avviene la posa in opera carta da parati


La posa della carta da parati è l’applicazione sui muri della carta che avviene seguendo precise regole, ma si possono identificare quattro passaggi fondamentali, vediamoli nel dettaglio.

Supporto


Il primo passo per la posa in opera della carta da parati risiede nella rimozione del vecchio rivestimento. Tale processo avviene utilizzando un prodotto scollante oppure semplicemente levigando la vecchia vernice, in modo che possa aderire bene la colla.

Posa


Il secondo passaggio da effettuare riguarda la preparazione della posa, principalmente identificabile nella mescola della colla per preparati. A questo punto è importante tracciare i segni di riferimento sul muro. Utilizzando un metro è opportuno riportare la larghezza del telo sulla parete, cominciando dal bordo in alto. Prese le misure è indispensabile verificare che i rotoli di carta siano tutti dello stesso lotto.



artigiano che incolla carta da parati a Firenze

Teli


Come terzo passaggio fondamentale bisogna posizionare i teli, condizione possibile solo con il muro a piombo. Per ottenere un buon risultato è opportuno coprire di colla tutta l'area interessata dal tracciamento del telo, a cui aggiungere una piccola eccedenza in larghezza.

A questo punto è giunto il momento di prendere il telo e di appoggiarlo sul bordo del proprio muro di casa, cercando di lasciare nella parte alta un'eccedenza di almeno 5 centimetri.


Prima di effettuare una pressione sulla carta da parati, verificare che il telo sia a piombo per l'altezza che andrà a ricoprire, ponendo come punto di riferimento le linee tracciate in precedenza.

Nel caso in cui non si avesse un muro perfettamente a piombo e si stesse utilizzando un telo di 53 centimetri, è consigliabile tracciare il primo riferimento a una distanza di circa 50 centimetri dall'angolo.


Per i teli con larghezza pari a 106 centimetri è consigliabile posizionare il primo riferimento a 100 centimetri. Utilizzare un piombo a filo può aiutare a determinare il tracciamento migliore.

A questo punto, cioè dopo aver steso il primo telo, è importante l'adesione. Per ottenere il miglior risultato è opportuno partire dal centro verso l'estremità utilizzando una spatola rigida in materiale plastico.


Giunti al pavimento è importante tagliare l'eccedenza a filo del battiscopa e all'angolo del muro. A questo punto è possibile passare al secondo telo e all'utilizzo di una spugna inumidita per consentire una perfetta giunzione.



artigiano che applica la carta da parati in un appartamento a Firenze

Tagli


Passaggio essenziale è il taglio negli angoli. Quando si raggiungono gli angoli è opportuno lasciare almeno 5 centimetri per consentire la perfetta aderenza tra i teli sovrapposti.

Quando si deve effettuare la posa della carta da parati sull'angolo esterno è consigliabile sormontare l'angolo, cioè stendere il telo successivo sopra quello precedente, usualmente con una sovrapposizione di circa 5 centimetri.


Taglio leggermente più complesso è quello orizzontale, la carta non ha un'ottima aderenza sulle superfici orizzontali. Per garantirsi un buon risultato è molto importante partire dall'alto e insistere con la spatola di plastica per migliorare l'aderenza.

Il taglio della carta da parati per le finestre è sicuramente meno complesso, bisogna piegare la carta con un dito ed effettuare il taglio in obliquo fino al raggiungimento del segno della finestra.


Per la posa in opera e il taglio della carta da parati intorno alle prese elettriche è opportuno segnare con un dito il contorno della presa e tagliare con il taglierino l'eccedenza. Questa operazione deve essere effettuata senza placche di interruttori e prese.


Dopo circa due giorni, se la carta da parati fosse parzialmente esposta al sole, si potrebbero presentare delle bolle d'aria, anche se usualmente scompaiono da sole. Affinché queste vengano rimosse nel caso non si assorbissero, è consigliabile utilizzare uno spillo e iniettare della colla impiegando una siringa.

Chi effettua il servizio posa carta da parati?


Per quanto l'operazione della posa in opera della carta da parati sia sempre di più effettuata da privati, affinché si possano ottenere dei risultati rilevanti è opportuno affidarsi ad aziende specializzate.

Le aziende specializzate dispongono di professionisti preparati nella posa in opera di diverse tipologie di carta da parati. Il lavoro non si limita a una singola parete, ma a un'applicazione su più ampia scala e con difficoltà maggiori.


Noi di Biemme Restauri a Firenze siamo specializzati nella posa di carta da parati, così come in un attento e preciso restauro edile a 360° garantendo la massima qualità in termini di tecniche e materiali.


Come deve essere il muro per la carta da parati?


Uno dei dubbi più ricorrenti nell'applicazione della carta da parati riguarda il muro su cui verrà applicata. La superficie di un muro, per ottemperare a tutti i requisiti minimi deve essere liscia.


Nel caso in cui si presentassero buchi oppure imperfezioni sarebbe opportuno stuccare i fori e le fessure con dei prodotti specifici.


Altra condizione da tenere in considerazione è la porosità del muro. Una superficie troppo porosa ha la capacità di assorbire l'umidità della colla, inducendo a una pessima fase di incollatura. I professionisti applicano un sottile strato di primer per consentire alla colla di aderire nel modo perfetto.


Spesso ci si pone il problema di installare la carta da parati su superfici dipinte con pittura acrilica. In realtà non vi è la necessità di rimuovere questa vernice, si può effettuare la lavorazione anche con la pittura acrilica, sempre che sia in buono stato di conservazione.


Nella condizione in cui le mura di casa fossero in lastre di gesso, allora è indispensabile utilizzare un primer adatto per ridurre al minimo la porosità della superficie, oltre che i potenziali danni al muro in caso dovuti alle frequenti variazioni di temperatura.

Si consiglia di utilizzare: stucco, spatola, colla da tappezziere, primer e abrasivo.

Quanto ci mette la carta da parati ad asciugare?


Nel momento in cui ci si affida a un professionista per applicare la carta da parati sulle pareti, non bisogna solo considerare il tempo di lavorazione effettivo, ma anche l'asciugatura. Sebbene ogni tipologia di carta da parati necessiti di tempi e modalità di asciugature diverse, tendenzialmente è possibile identificarne una tempistica media.


Ponendosi in una condizione ideale, cioè nel caso in cui la parete sia completamente asciutta e i materiali utilizzati siano di buona qualità, si può stimare un tempo di asciugatura intorno alle 24 ore dopo l'applicazione dell'ultimo telo. Il tempo di asciugatura si può estendere a 48 ore, ma dipende molto dai prodotti utilizzati.


Affinché in sole 24 ore si possa ottenere un'asciugatura perfetta è importante che la stanza di riferimento abbia una temperatura compresa tra 15-30°C. Con una temperatura più bassa si dilateranno i tempi di asciugatura, mentre a una temperatura più alta si possono presentare problemi di aderenza, poiché il telo tenderà a staccarsi dalla parete.

Costo posa carta da parati


Determinare il costo della posa in opera della carta da parati non è semplice, il valore finale dipende da tantissimi altri parametri variabili. Vediamo i tre principali.


Tipo di carta

In commercio è possibile acquistare carta da parati in tessuto, in fibra, in TNT e tantissimi altri materiali, incidendo in modo significativo sul costo complessivo.


Dimensioni

Maggiori saranno le dimensioni dei rotoli di carta da parati e più si potrà risparmiare sulla lavorazione della messa in opera. Non solo la dimensione, usualmente di 53 o di 106 centimetri, ma anche la quantità di rotoli permette di risparmiare sul costo complessivo del lavoro.


Manodopera

Non tutti i professionisti applicano le stesse tariffe, in molti casi il costo richiesto è equiparabile alla difficoltà del lavoro da effettuare. Mediamente però il costo per la posa in opera della carta da parati è di 5 euro a metro quadro per la tipologia TNT oppure di 10 euro a metro quadro per la tipologia vinilica.

Per avere un'idea di mercato più chiara, vediamo i costi per le tipologie più ricercate: cellulosa, TNT, vinile e fibre naturali.


Costo Posa Carta da Parati in Cellulosa: questa tipologia di carta da parati è la più economica, presenta un foglio di carta molto sottile ed è nella gran parte dei casi decorata. Le decorazioni sono fotografie che si ripetono di grandissime dimensioni.

Il costo varia tra i 10 euro a metro quadro ai 2 euro a metro quadro.

Costo Posa Carta da Parati in TNT: tecnicamente molto più evoluta della carta da parati in cellulosa, la tipologia TNT incrementa notevolmente anche il costo complessivo a metro quadro.

Per effettuare una posa in opera di questa carta da parati, i costi variano da 25 euro a metro quadro a 4 euro a metro quadro, utilizzando immagini di dimensioni importanti.

Costo Posa Carta da Parati in Vinile: chi ha ambienti umidi può utilizzare anche la carta in vinile, garantendo comunque prezzi concorrenziali. La carta in vinile è l'ideale per riprodurre motivi geometrici e non immagini.

Il costo per la posa in opera varia tra 20 euro a metro quadro a 5 euro a metro quadro.

Costo Posa Carta da Parati in Fibre naturali: questa carta di altissima qualità offre un'estetica eccellente per abitazioni moderne e raffinate. Un ambiente con questa carta da parati incrementa anche il suo valore economico.

Il costo varia tra 10 euro a metro quadro a 100 euro a metro quadro.

Posa carta da parati Firenze


Servirsi di un'azienda specializzata nella posa in opera della carta da parati permette di eliminare tutte quelle problematiche che si presentano nel tempo dopo un'installazione privata. Grazie alla competenza si può migliorare notevolmente il valore della propria casa, senza investire periodicamente in opere di manutenzione.


Noi di Biemme Restauri siamo una ditta edile specializzata con lunga esperienza nella posa di carta da parati a Firenze e possiamo affermare che i benefici che si possono riscontrare nel servirsi di una ditta specializzata sono davvero tanti.


Esperienza


Una società specializzata nella messa in opera della carta da parati permette di usufruire di un'esperienza impareggiabile. La praticità e le tante applicazioni nel corso degli anni permettono non solo di velocizzare i tempi di installazione, ma anche di fronteggiare spiacevoli imprevisti presenti sul muro o nei prodotti acquistati.


Professionalità


Affidarsi ai professionisti consente anche di avere orari e tabelle di marcia precise. Riuscire a sincronizzare la propria giornata con il lavoro in casa non è mai semplice, un'azienda professionale saprà garantire tempi di lavoro e di consegna precisi e affidabili.


Tecnologia


Per quanto un privato possa avere manualità nell'applicazione della carta da parati, con molta probabilità non è munito degli strumenti più avanzati per ottenere il massimo risultato possibile.


Qualità


La tecnologia utilizzata, la professionalità e l'esperienza garantiscono di conseguenza anche una qualità migliore del lavoro, condizione essenziale dopo aver effettuato un investimento di questo tipo.


Assistenza


Ulteriore beneficio risiede nell'assistenza, caratteristica essenziale per piccoli interventi supplementari in caso si volessero eseguire lavori di miglioramento della casa o del proprio ufficio.

38 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti