top of page
  • seobuselli

Imbianchino e Tinteggiatura a Firenze: Ecco Cosa Sapere


imbianchino a Firenze di Biemme Restauri

L’imbiancatura delle pareti è un intervento che richiede competenza, professionalità, conoscenza dei materiali e attrezzature. Per ottenere un risultato soddisfacente è opportuno affidarsi a professionisti del settore come nel caso di Biemme Restauri, impresa edile che dal 1988 opera con serietà e professionalità, garantendo semprela soddisfazione del cliente.

Offriamo un servizio a 360° gradi in grado di soddisfare appieno anche le esigenze di chi cerca un imbianchino o un servizio di tinteggiatura a Firenze altamente professionale.


INDICE ARTICOLO

Cosa Precede l’Imbiancatura?

Imbiancature Moderne

Quali sono i Colori che Danno Luce?

Come Scegliere il Colore della Parete?

Tinteggiatura Esterna

Tinteggiatura Pareti Interne

Imbianchino Prezzi (a Firenze e non)

Costo Imbianchino al mq

Preventivo Imbianchino a Firenze

Cosa Precede l’Imbiancatura?


Per effettuare una perfetta imbiancatura delle pareti di casa è necessario occuparsi di altri interventi che vanno effettuati prima per preparare al meglio le pareti ad accogliere il colore, ottimizzando così la bellezza estetica e la durata nel tempo.


Un classico errore che si commette è quello di considerare l'attività di imbiancatura una semplice pittura delle pareti.


Prima di procedere bisogna capire quali tipologie di pittura utilizzare per ottenere il miglior risultato possibile e per non arrecare danni alle pareti.


L'imbianchino, o chi effettua il servizio di tinteggiatura, deve analizzare nei minimi dettagli le caratteristiche delle pareti per capire lo stato in cui si trovano e verificare se sia possibile o meno lavorare sulla pittura già presente.


Inoltre, deve preparare l'ambiente di lavoro disponendo dell'attrezzatura necessaria per le varie opere come l'installazione di ponteggi e impalcature per semplificare l'attività e soprattutto operare in sicurezza.


Dovrà eventualmente procedere con la stuccatura per creare un fondo pulito e liscio. In pratica, si va ad eliminare la vecchia pittura e si coprono eventuali buchi con l'utilizzo dello stucco.


Successivamente occorrerà pulire l'area stuccata con l'utilizzo di carta vetrata per rendere il fondo pulito e liscio, senza viscosità che creerebbero disparità di colore durante la fase di imbiancatura.


Successivamente, aiutandosi con un pennello oppure con un aspirapolvere, si va a eliminare tutta la polvere depositata sulle pareti.


Infine, si procede con attività di copertura e protezione di battiscopa, porte, mobili, pavimenti, interruttori e infissi.


Per fare questo si utilizza un'apposita carta gommata che protegge l'elemento dal colore e permette anche di garantire massimi precisione durante la fase di imbiancatura.

Imbiancature Moderne


Negli ultimi anni c'è stata una vera e propria evoluzione dell'attività di imbiancatura con l'introduzione di diversi interventi di preparazione della parete per renderla pulita e liscia.


Per avere ambienti esclusivi nella propria casa è possibile scegliere le imbiancature moderne per interni.


Ci sono tante opportunità a disposizione del cliente che ha soltanto l'imbarazzo della scelta.

Ad esempio, si possono prendere in considerazione le pitture materiche ossia delle pitture in rilievo.


Si tratta di un approccio che consente di ottenere un risultato finale unico ed originale che difficilmente sarà possibile riprodurre in altri contesti.


Inoltre, le imbiancature moderne hanno come obiettivo creare una soluzione naturale sfruttando tonalità abbastanza chiare che si sposano con qualsiasi genere di arredo e di stile presente in un'abitazione oppure in un luogo professionale.


In alternativa, ci sono le cosiddette imbiancature luminose per ottenere pareti luccicanti e glamour.


In questo caso l'imbianchino effettua una prima mano in cui si applica la pittura di base e poi successivamente si utilizza un vetrificante con tanto di brillantini.


Ci sono, in aggiunta, le imbiancature moderne blu che possono essere scelte in tante sfumature come il blu elettrico, il blu notte oppure quello navy. Infine, una ulteriore soluzione per avere pareti moderne è quella di utilizzare al meglio il colore bianco con tonalità molto tenui che esaltano davvero pavimentazione e tanti altri elementi decorativi dell'abitazione.

Quali sono i Colori che Danno Luce?

Alcuni ambienti della casa come il soggiorno ma anche la cucina, richiedono un'attenta scelta della tonalità dell'imbiancatura per ottenere una sensazione di luminosità.


In effetti, ci sono colori che garantiscono un miglior riscontro sotto questo punto di vista come il giallo sole che è particolarmente indicato in stanze dove non c'è molta luce naturale.

In alternativa al colore giallo si può prendere in considerazione il color lavanda che ha sempre toni caldi e che peraltro può essere variato in tante sfumature.


Anche l'azzurro polvere aiuta ad ottenere più luce come del resto l'arancio brillante e il rosa.

Il consiglio è di valutare attentamente queste tonalità e magari preferire i colori più neutri come il lavanda oppure il giallo sole per la zona dell'open space mentre l'arancio brillante e il rosa probabilmente sono più adatti per le camere da letto dei bambini.


Ciò non toglie che un imbianchino professionista può consigliare il cliente nel prendere in considerazione l'opportunità di imbiancare soltanto una parete con questi colori per ottenere, comunque, la luminosità cercata.

Come Scegliere il Colore della Parete?


Un classico problema con cui bisogna fare i conti prima di imbiancare tutta la propria abitazione è la scelta del colore.


Solitamente si seguono le mode del momento ma anche il gusto personale del cliente e la tipologia di arredo presente in casa.


A prescindere da questi aspetti, è fondamentale scegliere correttamente i colori in quanto stimolano l'umore e la creatività delle persone.


Tra le tonalità più gettonate del momento c'è il bianco, considerato il colore neutro per l'eccellenza per cui adatto per essere abbinato con qualsiasi stile peraltro garantendo sensazione di spazio e luminosità.


Il giallo è particolarmente adatto per i salotti ma anche per cucine e studi in quanto si tratta di un colore caldo e capace di stimolare concentrazione e socializzazione.


Ci sono poi colori più particolari come il rosso che assolutamente non va preso in considerazione per le camere da letto in quanto troppo vivace oppure il blu che, invece, è perfetto per camere e bagni in quanto offre una sensazione di tranquillità e relax.


ll rosa viene preferito per le camere da letto mentre il verde, essendo una tonalità neutra, può essere utilizzato in qualsiasi zona della casa anche perché trasmette equilibrio e tranquillità.


Per quanto riguarda gli abbinamenti di colore, il bianco lo si può utilizzare praticamente con qualsiasi contesto mentre il giallo offre il miglior riscontro quando ci sono colori tendenti al marrone e al bianco stesso.


Il rosso si preferisce con tonalità neutre di arredamento come il nero e il bianco mentre il blu va bene con arredamenti in legno e pavimentazioni in parquet.

Quando in casa c'è un pavimento in legno, vanno bene il bianco, il blu e il giallo mentre il verde si esalta soprattutto se ci sono alcuni richiami di legno, di giallo e grigio.

Tinteggiatura Esterna


Periodicamente è necessario procedere con la tinteggiatura esterna di un edificio.

L'obiettivo non è soltanto ottenere un riscontro ottimale per quanto riguarda l'aspetto estetico ma anche proteggere le pareti perimetrali da qualsiasi problema come l'infiltrazione dell'umidità.


Essendo pareti a contatto con agenti climatici, la tinteggiatura richiede un procedimento ben diverso dalla classica imbiancatura oppure tinteggiatura delle pareti interne.

La difficoltà di questo genere di intervento dipende dallo stato in cui si trova la parete.


Nella stragrande maggioranza dei casi, occorrerà occuparsene con uno scalpello per rimuovere tutte le parti di intonaco lesionato oppure deteriorato. Si procede con l'eliminazione della polvere e con la pulizia dell'intera area adoperando apposite attrezzature.


In seguito, si effettua l'intonacatura con la possibilità di scegliere tra due tipologie di finiture differenti ossia quella liscia oppure in rilievo. Infine, si scelgono le pitture per esterni che possono essere al quarzo, ai silicati oppure ai silossanici.

Tinteggiatura Pareti Interne


L'intervento di tinteggiatura delle pareti interne di un'abitazione è differente da quella delle zone esterne.


Solitamente si procede con questa opera per modificare le caratteristiche estetiche di tutti gli spazi.


Anche in questo caso, però, bisogna controllare lo stato delle pareti e procedere con un'attività di preparazione che prevede la spazzolatura per eliminare depositi di materiali e quindi un eventuale stuccatura per uniformare la parete, eliminando buchi e fessure dovute a lesioni.


Fatto questo, si procede con la rimozione dello stucco in eccesso con carta vetrata e quindi si sceglie un trattamento per prevenire la formazione di muffa o un isolante.


Non resterà che utilizzare la pittura scelta per tinteggiare tutte le pareti interne e ottenere così il risultato desiderato. Ci sono peraltro diverse tecniche di tinteggiatura delle pareti interne tra cui la spugnatura, la velatura, la graffiatura e lo stucco veneziano (rasatura a calce con grassello).

Imbianchino Prezzi (a Firenze e non)


Il lavoro di un imbianchino è particolarmente complesso e richiede specifiche competenze.

Infatti, deve gestire diverse fasi e utilizzare rigorosamente materiali di qualità per ottenere un risultato che possa soddisfare appienoil cliente.


I prezzi di un imbianchino, che sia a Firenze o in altra località, sono diversi a seconda della tipologia di intervento che si sta per realizzare.


Ad esempio, per quanto riguarda la tinteggiatura esterna il prezzo di una pittura al quarzo oscilla tra i 7 e i 12 euro al metro quadrato. Da sottolineare che questo è soltanto l'importo necessario per l'acquisto della pittura a cui va sommato il costo per l'eventuale intonaco e la manodopera.


I prezzi quindi possono andare tra i 50 euro al metro quadratofino a un massimo di 80 euro al metro quadrato.

Costo Imbianchino al mq


I costi richiesti da un imbianchino per effettuare la tinteggiatura e l'imbiancatura di pareti interne ed esterne, dipendono dalla tipologia di intervento e dal materiale utilizzato.


In linea generale, per la tinteggiatura esterna di un'abitazione occorre calcolare all’incirca 60 euro al metro quadrato se si sceglie una pittura al quarzo mentre con i silossanici si possono anche sfiorare i 100 euro al metro quadrato, soprattutto se la parete è messa male.

Per quanto riguarda la tinteggiatura e l'imbiancatura di pareti interne, il costo dipende dalla tecnica che può essere di vario genere, dalla vernice e dalla manodopera.


Volendo dare un'indicazione di massima, è possibile dire che per una tinteggiatura con tecnica semplice con una vernice come l'idropittura, l'importo grosso modo è di circa 40 euro al metro quadrato.


Si tratta di una cifra indicativa perché può essere più alta o più bassa a seconda della tecnica richiesta come nel caso dello stucco veneziano che è molto più oneroso e della tipologia di vernice utilizzata.

Preventivo Imbianchino a Firenze


Per realizzare un lavoro a regola d'arte di imbiancatura e tinteggiatura di pareti interne ed esterne a Firenze è possibile rivolgersi ad un'azienda specializzata come l'impresa edile Biemme Restauri che mette a disposizione i propri professionisti.


Nel servizio è compreso anche un sopralluogo gratuito per sviluppare un preventivo su misura che tenga conto delle superfici, dei materiali e di tutti i trattamenti necessari.

7 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page