top of page
  • seobuselli

Posa in opera di porte e finestre a Firenze


Posa in opera di porte e finestre a Firenze

Per completare un intervento di ristrutturazione e di realizzazione di un ambiente residenziale o di un luogo di lavoro, è indispensabile occuparsi di tutti i vari elementi compresa la posa in opera di porte e finestre. Le porte e le finestre sono utili per gestire i varchi di accesso e anche altri aspetti che migliorano il comfort di ogni ambiente della propria abitazione. Infatti le finestre sono importantissime per la gestione dell'isolamento acustico e termico allo scopo di migliorare le temperature interne della casa in tutti i mesi dell'anno. Tuttavia affinché questi obiettivi possano essere centrati e inoltre le porte e le finestre possano durare lungamente nel tempo, è indispensabile rivolgersi a esperti per quanto riguarda la corretta posa in opera.


INDICE ARTICOLO

Chi effettua la posa in opera di porte e finestre

Per installare correttamente le porte interne di un'abitazione e le finestre, è indispensabile rivolgersi a dei professionisti del settore come i tecnici che fanno parte della ditta Biemme Restauri con sede a Firenze.


Infatti non è sufficiente disporre di un generico operatore del settore edile ma bisogna avvalersi di personale qualificato sottoposto a un percorso di formazione e di aggiornamento costante secondo quanto previsto dalle normative vigenti.


Questo è importantissimo per poter disporre di una posa in opera certificata oppure qualificata a seconda di quanto stabilito dalla norma UNI 10818.


Infatti il posatore deve attenersi all'esecuzione delle diverse fasi di posa secondo quanto prestabilito da questo regolamento che peraltro individua anche le competenze e i limiti di operatività di determinati professionisti.


In particolare il posatore ha la responsabilità di effettuare lo stoccaggio dei serramenti, la corretta movimentazione sul cantiere evitando situazioni di potenziale danneggiamento e rischio e infine la posa in opera.


Quest'ultimo intervento deve essere effettuato affinché vengano rispettate tutte le richieste sviluppate in fase di progetto.


L'installatore deve in pratica occuparsi del corretto fissaggio meccanico delle porte e finestre all'interno delle pareti e soprattutto gestire correttamente le specificità del controtelaio e di tutti i materiali tecnici che devono essere utilizzati per garantire anche un ottimo isolamento termico e acustico.


Ci sono inoltre dei chiarimenti per quanto riguarda gli interventi che devono essere effettuati durante la posa delle finestre delle porte e sui ruoli che devono essere rispettati.

Entrando maggiormente nel merito della questione, quando bisogna installare un controtelaio la sigillatura tra quest'ultimo elemento e la muratura deve essere esclusivamente effettuata dal costruttore edile.


Invece la sigillatura tra il controtelaio e l'infisso è competenza dell'installatore che conosce il prodotto e deve garantire degli standard di qualità prefissati.


Tra l'altro ogni installatore segue dei corsi di formazione per specifici modelli di finestre e di porte per cui è in possesso delle nozioni necessarie per poter eseguire un lavoro a regola d'arte.


Dunque per il cliente è opportuno sempre e comunque rivolgersi a una ditta specializzata che dispone di personale qualificato e competente allo scopo di evitare qualsiasi problema futuro e di non poter godere effettivamente delle caratteristiche della finestra acquistata.

Posa porte interne

Le porte interne contribuiscono alla funzionalità dell'ambiente residenziale e anche nel creare un certo design.


Oggi sul mercato ci sono tantissime aziende che si occupano della progettazione e vendita di porte interne realizzate con materiali differenti a seconda del costo che il cliente vuole sostenere.


Ci si può sbizzarrire nella scelta delle tonalità e anche delle trame ricreate andando da versioni più classiche con le decorazioni più articolate, fino ad arrivare ai prodotti più moderni che invece rappresentano maggiori linearità e semplicità nei vari elementi.

Tuttavia per godere al meglio delle proprie porte interne, è necessario che la posa venga effettuata da un operatore qualificato che garantisca anche la funzionalità della porta e resistenza nel tempo.


Le porte interne devono poter essere aperte correttamente senza possibili attriti tra le varie superfici oppure disparità tra i vari piani.


La posa deve essere effettuata step dopo step.


Innanzitutto un professionista del settore deve controllare l'apertura del muro dove dovrà essere installata la porta effettuando dei rilevamenti per valutare le misure.


Bisogna misurare l'altezza dal suolo fino al bordo inferiore del controtelaio e quindi la larghezza della porta in almeno tre punti ossia in alto, al centro e in basso.


Tra l'altro qualora si dovesse trattare di un ambiente in cui manca ancora il pavimento, il posatore deve tener conto del suo spessore ottenendo informazioni dall'azienda che se ne sta occupando.


Inoltre sarebbe buona norma quella di prendere prima le misure fruendo per l'appunto del supporto del posatore e poi scegliere la tipologia di porta.


Sempre in fase di progettazione il posatore deve conoscere il senso di apertura.

In questo modo quando si procede con l'installazione del prodotto si saprà dove posizionare le cerniere della porta e come gestire eventuali difficoltà determinate da uno spazio contenuto.


Dopo aver valutato tutte queste caratteristiche del varco in cui si installa la porta e le specificità per quanto concerne l'apertura e la chiusura, si può procedere con il montaggio del telaio.


L'installazione dipende anche dalla tipologia di telaio perché sarà possibile avere a che fare con dei prodotti in cui gli angoli devono essere avvitati oppure aggraffati o incollati.


Installare correttamente il telaio è fondamentale per gettare le basi per una perfetta posa della porta. Il posatore in questo caso andrà a utilizzare degli strumenti molto importanti che gli consentiranno di effettuare un fissaggio ottimale e di tenere sotto controllo vari aspetti come il gioco che c'è tra il telaio sull'asse di simmetria.


Sono tutti aspetti tecnici facilmente gestibili da operatori specializzati. Una volta ottimizzata l'installazione del controtelaio, arriverà per il posatore la parte più semplice ossia quella di montaggio della porta vera e propria con relativa maniglia.


Le operazioni devono essere effettuate anche e soprattutto tenendo conto delle caratteristiche della specifica porta. Solitamente ogni marchio indica con precisione i vari passaggi da contemplare per ottenere un risultato ottimale.

Posa muraria porta blindata, chi può farlo e come avviene

Quando si sceglie di installare una porta blindata per l'accesso a un appartamento oppure di un ambiente lavorativo, lo si fa per garantire la massima sicurezza rispetto ai tentativi di estrazione da parte di ladri e malintenzionati.


Per ottenere questo genere di riscontro non è sufficiente soltanto acquistare un prodotto di qualità magari dotato di una serratura di ultima generazione altamente sicura, ma anche e soprattutto effettuare una corretta posa della porta blindata.


Bisogna ottenere resistenza fisica a possibili sollecitazioni ed è per questo che si procede con la cosiddetta posa muraria.


Anche in questo caso la posa della porta blindata deve essere gestita in condivisione tra gli operatori di una ditta edile e i professionisti del settore magari specializzati per un determinato prodotto.


La prima fase è quella di valutare lo stato del muro in cui dovrà essere installata la porta blindata.


La ditta edile in questo caso dovrà occuparsi della realizzazione di ancoraggi per il corretto fissaggio del controtelaio.


Innanzitutto il muro deve essere livellato perfettamente e questo è indispensabile affinché il controtelaio possa essere fissato con ottima resistenza fisica e con il massimo riscontro estetico.


Il fissaggio del controtelaio però può avvenire con diverse modalità a seconda della tipologia di porta blindata per cui si procede con una posa in sovrapposizione oppure con tasselli chimici e con le zanche.


È indispensabile che il posatore della porta blindata interagisca con la ditta edile affinché la posa possa avvenire in maniera adeguata.


Certamente la posa muraria è una tecnica di installazione ottimale che permette di ancorare perfettamente la porta blindata alle mura e di ottenere massima resistenza e affidabilità.

Posa porte interne prezzo medio

La posa delle porte interne di un appartamento e di qualsiasi altro ambiente residenziale lavorativo richiede dei costi che vengono valutati in funzione della tipologia di prodotto e di eventuali peculiarità.


Infatti il tecnico deve occuparsi della corretta installazione tenendo conto delle caratteristiche della parete e di quelle del prodotto acquistato.

Il prezzo medio di una posa di porte interne si attesta intorno ai 100 euro per ogni porta.

Tuttavia, i costi possono essere più bassi ma anche più alti e vengono stabiliti in funzione di alcuni parametri oggettivi.


Molto dipende dalla tipologia di porta interna scelta dal cliente e bisogna tener conto che c'è da valutare il tipo di apertura, la qualità dei materiali, le finiture e il design.


Ad esempio tendenzialmente le porte scorrevoli a vista hanno un costo leggermente più elevato rispetto a quelle a battente. Inoltre ci sono le porte a soffietto che richiedono un investimento ancora più importante, soprattutto se sono corredate da elementi di design che richiedono delle competenze per evitare danneggiamenti.

Posa in opera infissi e serramenti

Per apprezzare al meglio il comfort creato in casa da infissi e serramenti di qualità, è indispensabile che la posa in opera venga effettuata a regola d'arte.


Infatti si possono anche spendere cifre esorbitanti per dei prodotti di grande qualità che teoricamente potrebbero garantire un isolamento fantastico ma se la posa viene effettuata in maniera non corretta il prodotto si dimostrerà del tutto inutile.



Il corretto montaggio delle finestre e tutti gli altri serramenti spesso viene visto come un qualcosa di scontato e non calcolato nella fase di scelta.


Tuttavia, affidandosi a operatori poco qualificati c'è il rischio di creare degli errori come il cosiddetto ponte termico che rende praticamente inutile l'isolamento di cui dispone un prodotto.


Tra l'altro c'è anche una questione legata alla possibilità di preservare nel tempo gli infissi. Un errore nella fase di montaggio infatti, sottopone questi elementi all'usura degli agenti esterni come ad esempio l'acqua e il vento oltre che gli sbalzi di temperatura.


Durante la fase di installazione un professionista deve quindi valutare nei minimi dettagli la situazione e procedere con massimo zelo.


Dopo una prima fase di valutazione delle dimensioni del varco dove gli infissi dovranno essere installati, si procede con una serie di interventi che dovranno permettere di ottenere dei risultati ottimali.

L'installazione deve essere effettuata in maniera tale che si garantisca il miglior ancoraggio possibile della struttura ai muri e inoltre non ci sia dispersione termica e il rischio di infiltrazione di acqua e umidità nella parte interna della casa e dell'infisso stesso.


Per fare questo, l'installazione deve essere prevista per garantire tenuta all'acqua, isolamento termico e acustico e per creare una funzionale barriera al vapore che è indispensabile per prevenire la formazione di muffa e condensa.

Posa in opera infissi in alluminio

Gli infissi in alluminio rappresentano un'ottima soluzione per chi vuole disporre di un prodotto destinato a durare del tempo evitando qualsiasi genere di manutenzione.


Infatti l'alluminio è un materiale che resiste in maniera ottimale all'azione degli agenti climatici e peraltro, grazie alla tecnologia del taglio termico, offre anche un ottimo riscontro in termini di isolamento termico e acustico.

La posa deve essere effettuata a regola d'arte partendo dall'obiettivo di ancorare la soluzione alla muratura in maniera ottimale per fare in modo che l'infisso diventi un tutt'uno con la muratura.


Un tecnico qualificato effettua questo servizio scegliendo gli ancoraggi meccanici migliori e rispettando quanto indicato dall'azienda che ha realizzato l'infisso.

Il secondo aspetto della fase di installazione è quella di prevedere degli interventi che permettano di avere tenuta agli agenti climatici.


Nello specifico l'infisso deve poter evitare le infiltrazioni di umidità e di acqua all'interno.

Il terzo aspetto che peraltro è comune a qualsiasi genere di infisso, è la capacità di garantire il miglior risultato possibile per quanto concerne l'isolamento termico e acustico.

A chi rivolgersi per la posa in opera di porte e finestre a Firenze

Per la corretta installazione e quindi godere al meglio di porte e finestre della propria casa a Firenze e in qualsiasi altro contesto, è importante rivolgersi a una ditta specializzata come Biemme Restauri.


Il cliente viene supportato in tutte le fasi a partire dalla progettazione e valutazione delle caratteristiche delle pareti e del varco in cui dovranno essere installati questi elementi.


I tecnici eseguono un montaggio impeccabile utilizzando attrezzature adeguate e garantendo standard elevati non solo per quanto riguarda l'isolamento termico e acustico ma anche per altre importanti esigenze come l'impermeabilità e la tenuta agli agenti climatici.

Inoltre viene garantito un servizio con tempistiche adeguate rispettando quanto previsto in tema di consegna dei lavori.

9 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page