• seobuselli

Costruzione Muri a Secco in Toscana


la costruzione di muri a secco in Toscana di Biemme Restauri Firenze


La costruzione di muri a secco è una tradizione antica in Toscana così come in Liguria e in molte altre regioni d’Italia.

Una tecnica edile una volta tramandata come sapere di generazione in generazione, oggi forse perduta o in disuso in gran parte della penisola tant’è che trovare una azienda che sappia eseguire delle costruzioni di muri a secco oggi è sempre più difficile (di quelle fatte bene come una volta).

Noi di Biemme Restauri siamo esperti di costruzione di muri a secco in Toscana, grazie a questo articolo vogliamo condividere con voi le tecniche di questa antica arte.

INDICE ARTICOLO

Costruzione Muri a Secco in Toscana

Pietre per Muri a Secco

Muretti a Secco per Giardini

Quanto può essere Alto un Muro a Secco?

Chi costruisce i Muri a Secco?

Muro a Secco di Contenimento

Muri a Secco Terrazzamenti

Muri a Secco Prezzi

La Costruzione di Muri a Secco in Toscana

I muri a secco sono opere edili che possono essere ammirati in tutta la Toscana.

Nascono dall’esigenza di sfruttare al massimo il terreno, potendo coltivare anche i terreni più scoscesi grazie appunto a terrazzamenti sorretti dai muretti a secco. Così facendo è stato possibile storicamente rendere coltivabile le campagne della Toscana in ogni tipologia di territorio.


Questo intervento dell’uomo sulla campagna ne ha di conseguenza cambiato l’aspetto, come ad esempio nel Chianti o nel Valdarno.

Nel Valdarno nello specifico i contadini, per sfruttare appieno il territorio coltivabile, realizzarono opere oggi protette dall’Unesco e definite Patrimonio dell’Umanità dal 2018, stiamo parlando dei muretti a secco della Setteponti e del Valdarno.

Proprio lungo il percorso della Setteponti, immerso e sorretto dalle bellissime costruzioni di muri a secco, si trova un vigneto monumentale dei primo del ‘900, la Vigna delle Sanzioni.

Ancora oggi ammirare lungo le strade di campagna in Toscana bellissime costruzioni di muri a secco è piuttosto facile grazie alla loro diffusione e lo spettacolo diventa ancora più bello in primavera quando sono ricoperti da splendidi giaggioli.

Pietre per Muri a Secco

Per creare un vero e proprio muro a secco senza l’utilizzo di cemento per il fissaggio bisogna utilizzare pietre che possano appunto incastrarsi lasciando il minimo spazio tra loro.


Le pietre per loro natura hanno altezze, lunghezze e spessori di varie misure e questo aspetto rende ancora più esteticamente interessante il muretto realizzato a secco. Dovendo costruire il muro a mano è importante però scegliere pietre in base al loro peso, per renderne possibile la posa.

Essendo necessario creare almeno due file parallele (per incastrare le pietre una sull’altra in modo da creare stabilita alla costruzione) è necessario calcolare circa 450/500 kg al metro quadrato di muro.

Un ulteriore aspetto da prendere in considerazione è la presenza di una faccia a vista, più dritta possibile. Ciò significa che le pietre scelte per la costruzione dei muri a secco devono avere almeno una faccia piana lineare.


Nella scelta delle pietre per muri a secco è importante individuare due tipologie:

  • Pietre di base: larghe e pesanti, ideali per sostenere il peso del muro. Lunghe circa 30 centimetri dalla forma squadrata e piuttosto regolare.

  • Pietre da muro: possono essere larghe fra 25 e 35 centimetri, posizionando più in basso le pietre più larghe.

Muretti a Secco per Giardini

Nonostante storicamente i muretti a secco siano nati principalmente con lo scopo di creare terrazzamenti utili all’agricoltura oggi è una prassi molto comune quella di realizzare muretti a secco per giardini.


In un ambiente come la Toscana significa riprendere lo stile del territorio anche semplicemente per abbellire graziosi giardini.

I muretti a secco per giardini permettono di trasformare la propria area verde e creare, ad esempio, un’aiuola o la zona barbecue.

Sono soluzioni ottimali anche in caso di grandi spazi da organizzare in quanto i muretti a secco permettono appunto di dividere aree o creare terrazzamenti, il tutto con ottimi risultati estetici e con una spesa contenuta in termini di risorse e materiali.

La sola tecnica di disporre una pietra sopra l’altra, senza l’ausilio del cemento, permetterà di avere muretti appunti detti “a secco” dalla grande stabilità e dall’incredibile impatto estetico, in quanto vanno ad utilizzare elementi naturali che si integrano con armonia in ogni giardino.

I muretti a secco per giardini si possono distinguere in due categorie:

  • muretto “divisorio”: ha lo scopo di segnare e delimitare un confine;

  • muretto “contro terra”: ha funzioni contenitive.

Grazie a queste tecniche è possibile ad esempio realizzare aiuole sopraelevate, terrazzamenti dedicati agli olivo o alla coltivazione, o ancora bellissime aree delimitate da splendidi muretti come aree barbecue o area piscina.


muri a secco per giardini in toscana

Quanto può essere Alto un Muro a Secco?

I muri realizzati con la tecnica a secco possono avere altezze variabili in base ad esempio alla pendenza dei versanti su cui sono costruiti.

Nella zona delle Cinque Terre (Liguria), ad esempio, generalmente l'altezza massima dei muri a calce è nell'ordine dei 5-6 metri rispetto ai 2-3 metri di quelli a secco.

La minima larghezza consigliata del muro è di almeno 50 cm, affinché sia stabile e solido.

Chi Costruisce i Muri a Secco?

Per costruire muri a secco il nostro consiglio è quello di rivolgersi a ditte specializzate con comprovata esperienza nel settore.


Noi di Biemme Restauri, ad esempio, siamo una ditta edile a Firenze specializzata e da oltre 20 anni ci occupiamo di ristrutturazioni di case coloniche e case di campagna con ampie aree verdi, sul territorio fiorentino e in tutta la Toscana.

Grazie agli studi e alla ricerca di materiali proponiamo i nostri servizi di ristrutturazione senza dimenticare il passato, mantenendo così l’autenticità della costruzione e del territorio.


operaio che costruisce muri a secco in Toscana di Biemme Restauri Firenze

Muro a Secco di Contenimento


Il muro di contenimento non ha natura pertinenziale ed ha la funzione di sostenere il terreno al fine di evitarne movimenti franosi in caso di dislivello.

Realizzare un muro a secco di contenimento è una soluzione che permette di unire un fine utile e funzionale a tutta l’estetica tipica dei muretti a secco.

Il fine è appunto quello di contenere il terreno, sostenere i terrapieni e prevenire eventuali crolli o frane.


Per realizzare un muro a secco di contenimento non è possibile improvvisare ma è necessaria una grande esperienza nel settore. Ogni pietra dovrà essere posizionata in maniera ottimale per evitare qualsiasi tipo di cedimento o di crollo improvviso.

Muri di Contenimento a Secco Normativa e Permessi

Per realizzare un muro a secco di contenimento è necessario un permesso per costruire in quanto si tratta a tutti gli effetti di una costruzione che modifica in modo durevole l'assetto dell’area in questione.

Di seguito la Normativa in materia di Muri di Contenimento a Secco: “Il muro di cinta o di contenimento è struttura che – differenziandosi dalla semplice recinzione, la quale ha caratteristiche tipologiche di minima entità al fine della mera delimitazione della proprietà – non ha natura pertinenziale, in quanto opera dotata di specificità ed autonomia soprattutto in relazione alla funzione assolta, consistente nel sostenere il terreno al fine di evitare movimenti franosi in caso di dislivello, originario o incrementato.

Muri a Secco Terrazzamenti

I terrazzamenti sono piane di terreno ricavati scavando le colline e delimitando l’area da muri di pietra.

Tradizionalmente questi muri di terrazzamento venivano costruiti a secco e poggiati sulla roccia viva, sostenendo il terreno e formando una sorta di scalino.

I terrazzamenti costruite con muri a secco più famosi in Italia sono sicuramente quelli della Liguria, nella zona delle Cinque Terre. In questa specifica area i terrazzamenti sono sorretti da due tipologie di muri a secco:

  • quelli la cui testa termina a filo del piano d’uso,

  • quelli la cui testa si erge oltre il piano d’uso.

Muri a Secco Prezzi

Quanto costa fare un muretto a secco?


Rispondere a questa domanda non è immediato in quanto unmuro a secco ha un prezzo al mq variabile, che dipende da vari fattori come i materiali scelti ma anche dalla funzione e alle dimensioni.

Il prezzo per realizzare un piccolo muro di recinzione o un aiuola sarà ovviamente diverso rispetto al prezzo per realizzare un muro di contenimento a secco.

Realizzare un piccolo muro di recinzione in pietra potrebbe costare circa 30-40 euro/mq. mentre realizzare un muro a secco per il contenimento terra potrebbe raggiungere 150-180 euro/mq.

Ovviamente si tratta di prezzi di realizzazione muri a secco puramente indicativi in quanto i costi variano a seconda delle zone, dei materiali scelti e da altri fattori.

In caso di costruzione muri a secco in Toscana è importante quindi che la ditta edile conosca bene il territorio e le tecniche storicamente utilizzate.

Noi di Biemme Restauri siamo esperti in ristrutturazioni e costruzione muri a secco in Toscana. Ogni giorno ci concentriamo sulla ricerca della materia prima che si avvolge con la tradizione e innovazione.

Esempi di Costruzione Muri a Secco in Toscana

muri a secco in toscana


Quanto costa costruire un muro a secco?

Un muro a secco ha un prezzo al mq variabile, che dipende da vari fattori come i materiali scelti ma anche dalla funzione e alle dimensioni. Realizzare un piccolo muro di recinzione in pietra potrebbe costare circa 30-40 euro/mq. mentre realizzare un muro a secco per il contenimento terra potrebbe raggiungere 150-180 euro/mq.

Quanto può essere alto un muro a secco?

Chi costruisce i muri a secco?


Vuoi Realizzare un Muro a Secco in Toscana?

Contattaci Senza Impegno per un Preventivo Gratuito!



297 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti